martedì 31 gennaio 2012

Rurale Bohemien

In Europa si comincia a investire di nuovo nelle aree rurali; del resto come potrebbe essere altrimenti? In questa fase delicata di grandi scelte da compiere a fronte di grandi difficoltà economiche e di preoccupanti  emergenze ambientali, guardando questi ambienti e questi arredi che definire "rurali" è veramente riduttivo, non si può che concordare su un futuro dove ci siano più politiche di sviluppo rurale.









Foto via Cote Maison







Arredo in Legno: Assi Naturali





































Arredare una casa di campagna senza stravolgere il contesto? Sembra possibile  guardando questa casa, dove gli elementi precedenti si sono attualizzati in uno stile vintage e mescolati armoniosamente con la struttura decisamente country della casa. Tutto questo è stato reso possibile dall'uso del legno: vecchio e nuovo neanche si distinguono perché è stato utilizzato il legno massiccio, naturale, non trattato.


Il legno massiccio, detto anche massello è un pezzo di legno ricavato esclusivamente dal taglio del tronco senza aggiunta di altri materiali. Si riconosce per la vena che deve essere uguale da una parte e dall'altra della tavola e che nel taglio orizzontale deve seguire il cerchio del tronco.

Per secoli i mobili sono stati realizzati solamente in legno. Perchè il legno è un materiale splendido e vivo, altamente lavorabile. Una scelta che significa qualità, sostanza e durata nel tempo. Il calore che da alla casa un mobile in un materiale così naturale e prezioso non ha paragone con i mobili in altri materiali.

Il legno è un materiale naturale e va trattato con cura e attenzione. Pulite le superfici utilizzando solo un panno morbido di lana o in alternativa un panno di cotone umido. Non utilizzate detergenti contenenti sostanze acide, alcoliche, aggressive o abrasive. Anche alcuni prodotti in commercio specifici per il legno possono creare aloni indelebili. Tra intagli e trafori a volte si annida polvere sottilissima che è difficile da togliere. Provate con un pennellino dalle setole morbide col quale arrivare anche nei punti più faticosi da raggiungere, se spruzzate le setole con un prodotto "attira polvere" non ne rimarrà nemmeno un granello.

domenica 29 gennaio 2012

Toni Caldi per un Arredamento Onirico

Come in un sogno, l'ecletticità qui è veramente... di casa! I padroni hanno dato libero sfogo alla loro esuberante fantasia e creatività trasformando questa piccola mansarda in un angolo di fantasia ricco di suggestioni e magia.

Qui sopra le pareti dipinte con la tecnica della slavatura introducono l'effetto nuvola ottenuta con diverse intensità di colore. Una scenografica lampada rivestita da una cascata di perle risalta scenograficamente accanto al divano. Il tavolino - capitello ha un piano in mosaico realizzato con scarti di antiche porcellane.
Qui sopra l'ingresso introduce il tema cromatico che si sviluppa poi in soggiorno. Il parquet è di rovere. Piccole sedie in ferro battuto e velluto colorato danno un accento quasi medioevale all'ambiente, così come il candelabro. Peccato che le candele abbiano ceduto!
Qui sopra atmosfera da castello incantato per il soggiorno risolto con un personalissimo divano a forma di sole realizzato su disegno. Veramente particolare il colore delle pareti che consente a mobili e lampade di risaltare. 
Qui sopra una stanza guardaroba e camera per gli ospiti presenta una tenda in seta damascata in tonalità ocra che nasconde appendiabiti e cassettiere. L'ambiente mantiene così una linearità definita e pone in risalto sia il legno chiaro del soffitto sia le pareti dipinte in toni aranciati.
Qui sopra la stanza da letto dove il giallo ocra delle pareti rende onirica l'atmosfera; come un pò fiabesca è la corona dorata imponente che sovrasta il letto in ferro battuto e regge due cortine di velluto rosso. Due capitelli in gesso assolvono il compito di comodini enfatizzando l'atmosfera barocca dell'ambiente.
Qui alcuni flash sulla camera da letto: console dorata con piano rivestito in tessuto leopardato e caminetto invaso da oggetti di brocantage.
Ancora nella camera da letto un quadro altarino dedicato a Audrey Hepburn e un improbabile telefono alato con zampe e coda.


sabato 28 gennaio 2012

Come rinnovare un Bagno con una Boiserie bassa e uno Stencil

sottotitolo: senza spendere una fortuna!













Vale la pena di condividere questo progetto veramente glamour easy & chic: una idea non difficoltosa, né dispendiosa, ma ricercata e raffinata per rinnovare un bagno, scegliendo un elegante binomio Bianco-Nero; forse la luce delle fotografie non rende giustizia di un lavoro però veramente ben fatto. Niente piastrelle, solo modanature e profili in legno.

Arte & Scienza in Cucina






E' stato salutato come un capolavoro, un contributo essenziale e punto di riferimento per l'arte della cucina.

Sei volumi, 2.400 pagine di scienza rivelano segreti tecnici per la preparazione del cibo Così allettante e spettacolare che è una vera e propria opera d'arte culinaria.

Tre scienziati, inventori e cuochi hanno compiuto un percorso culinario, insieme a un team di 20 persone che hanno raggiunto o forse scoperto sorprendenti nuovi sapori e consistenze, utilizzando strumenti quali acqua, omogeneizzatori, centrifughe, e ingredienti come idrocolloidi, emulsionanti ed enzimi.

Un'opera destinata a reinventare la cottura.

Modernist Cuisine: The Art and Science of Cooking


Toronto - Canada: Ritratto a Colori





  




Colore colore colore! Un colore diverso per ogni stanza. Pareti e mobili "vibranti" che non sembrano seguire il cambio delle stagioni o la destinazione funzionale degli ambienti in questo appartamento. 

Delle scelte cromatiche veramente decise che si rifanno all’uso di motivi e colori già esplorati da artisti. La sovrapposizione dei colori trasforma la pianta dell’appartamento e aggiunge una nuova aria al classico e una nuova vita dinamica e vissuta a tutto il resto.

immagini via www.hgtv.ca



martedì 24 gennaio 2012

LOFT: chic & oversize












Decisamente LOFT, decisamente maestoso, decisamente trendy, decisamente lussuoso, decisamente chic & oversize.
Mentre la maggior parte degli abitanti di New York vivono in appartamenti piuttosto stretti, Gerard Butler ha un loft straordinariamente grande a Manhattan. L'attore ha invitato Architectural Digest nella sua "garçonnière" maestosa e massiccia, che dispone di porte in mogano, soffitti affrescati, pareti in gesso scheggiato e screziato con l'età, lampadari di cristallo. Volevo, ha detto,  qualcosa di elegante e bellissimo e al tempo stesso un pò maschile e crudo, spiega l'attore quarantenne scozzese. Descrive il suo appartamento come bohemien, un mondo antico, un castello rustico con un gusto barocco. Butler si è rivolto all'architetto Alexander Gorlin e al progettista, che credo sia uno scenofrago, Elvis Restaino per portare alla luce la sua idea.

alcune immagini via Architectural Digest




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...