domenica 26 marzo 2017

Perline in Legno alle Pareti Contemporanee









Sono stata attratta da questa abitazione per l'uso del legno alle pareti che, nonostante sia nella classica versione di perline in legno, ha però un aspetto contemporaneo. Questo conferisce a tutti gli ambienti una soluzione creativa e meno stereotipata.



Siamo un pò tutti abituati a vedere le pareti in perlinato o perline di legno come soluzione prettamente destinata alle case di montagna e alle taverne delle ville; invece stanno scoprendo una nuova vita, perché sempre più spesso si adattano alle abitazioni urbane.



Il merito va ricercato nella disponibilità di palette di colori e di essenze più piacevoli per questi perlinati più moderni e che permettono così soluzioni meno banali e convenzionali.



Immagini via Krista Hartmann Interiør





domenica 12 marzo 2017

Quale stile shabby chic? Quanti stili shabby chic?














Cos’è lo stile shabby chic?

Per antonomasia è lo stile dove regna il mobile "recuperato", "rinnovato", "restaurato"

Lo stile shabby chic nasce in Inghilterra e diventa famoso fin dagli anni 80 con questo nome grazie alla designer Rachel Ashwell che lo ha esportato. Uno stile che permette di ereditare gli arredi di famiglia rinnovandoli e adattandoli alle esigenze abitative odierne.

Ci permette di guardare al passato con occhi nuovi e di associare a “vecchio” e “logoro” il concetto di “bello” e “recupero”, grazie alla tecnica del “trasandato elegante”. In origine sembra sia derivato dallo stile Gustaviano più tradizionale con arredi francesi di fine Settecento realizzati con legnami non particolarmente pregiati e solitamente dipinti con colori chiari e bianchi. Il motivo della scelta era dettato anche dalla collocazione geografica: in Svezia la luce del sole non abbonda in tutti i mesi dell’anno, quindi i colori chiari erano usati per dare maggiore luminosità agli ambienti.

Anche nello stile shabby chic si riscontrano delle differenze

1° stile romantic shabby chic, enfatizzato da i colori tenui dove il bianco domina ma convivono colori pastello come rosa, avorio, viola lavanda, grigio chiaro

2° stile shabby chic classico è il rinnovamento, la rivalutazione di un mobile, complemento d’arredo o lampadario vintage, un vero e proprio mix di oggetti d’epoca ma non di antiquariato vero e proprio, che hanno un sapore agé. Naturalmente esiste l'oggetto di arredamento shabby chic in cui le tracce del tempo sono autentiche e un altro in cui l’effetto shabby è creato “ad arte” con varie tecniche.

3° stile country shabby chic, dove l'elemento agreste è rafforzato spesso dal contesto architettonico nel quale è inserito. E qui l'Europa è leader e maestra anche nelle opportune distinzioni e differenze tra gli stili sia nazionali che regionali: scandinavo, inglese, francese, mediterraneo, provenzale, toscano, ect.

4° stile rustic shabby chic, sottolineato e oggi evidenziato da tutti i mobili decappati e patinati che si rinnovano e cambiano look per integrarsi in qualsiasi ambiente e con qualsiasi stile, persino quello industriale.

5° stile antique shabby chic, forse il più elegante e ricercato, lampadari a gocce e specchi barocchi, statue e corone, patine, lanterne e candelabri, "arsenico e vecchi merletti", ect. ect. ect.

Che prodotti si usano per creare un effetto shabby?

Per creare un effetto shabby si usano principalmente tre prodotti:

il gesso liquido (shabby chalk) che dà una consistenza gessosa al tatto (l’effetto gessoso è una caratteristica propria degli arredi in stile shabby chic);
cera o paraffina, la cui funzione è quella di non far aggrappare la vernice sugli spigoli, sulle sporgenze o lì dove si vuole rimuovere la vernice applicata e creare un effetto scrostato;
la carta vetrata da utilizzare per togliere appunto la vernice
per ultimo, passaggio non essenziale, si può patinare con delle cere protettive che rendono le superfici più satinate.

Anche un mobile in metallo si può trasformare perché il gesso liquido, se di qualità, aggrappa sul metallo, ma anche sul vetro, sulla plastica, sulle stoffe, anche se primer specifici possono migliorare parecchio il risultato per questi materiali.

La straordinarietà di questa tecnica sta nella enorme potenzialità e funzionalità!

In tutti i casi restituisce una nuova vita a complementi ed oggetti abbandonati o odiati perché considerati brutti e inutilizzati.
Come chi lo ha inventato sostiene, questa tecnica e questo stile possono essere una trovata molto intelligente specie per chi ha animali domestici o bambini piccoli: è risaputo che questi piccoli abitanti della casa possono a volte rovinare o danneggiare i nostri arredi, così che se gli arredi sono già scrostati il graffio non si noterà. Grazie alla tecnica del “trasandato elegante”, dove volutamente si vede l’ammaccatura non sarà un problema rivedere un vecchio mobile improponibile, e come per magia grazie ad una mano di pittura il difetto diventa pregio.

Questo sarà probabilmente il motivo che lo renderà eterno, confermerà il suo successo, e gli consentirà di non passare mai di moda. Chanel: «“La moda passa, lo stile resta”.
Basterà adattarlo alle mode e le tendenze più attuali (es. il binomio con la pittura lavagna) e oltre alla sua unicità e particolarità sarà prezioso perché ogni pezzo dipinto e rinnovato diventerà unico (niente di serie, niente di standardizzato).

E placherà anche crucci e dispiaceri se riceviamo in eredità qualche mobile che non ci piace;
Che fare? Di cosa bisogna armarsi? Immaginazione, coraggio, un barattolo di vernice, un pennello e qualche ora per la trasformazione, il resto verrà da sé.









Altri post sull'argomento

boiseriec.blogspot.com/2016/05/best-shabby-chic-ideas-2016.html
22 mag 2016 - Per la serie "le migliori idee in stile shabby chic" del 2016 queste le mie ... Forse una delle tendenze più popolari di sempre, shabby chic è ...

boiseriec.blogspot.com/2012/04/grigio-shabby-chic.html
21 apr 2012 - Grigio Shabby Chic - Shabby Chic Grey ... A chi mi chiede consigli su come usarlo tuttavia dico sempre che non è facilissimo non scadere nel ...

boiseriec.blogspot.com/2012/01/shabby-chic-in-cerca-di-autenticita.html
07 gen 2012 - Si chiama Shabby (“trasandato”, in italiano) trattino Chic e quando il termine fu usato ... La risposta, che giustifica l'ossimoro più digitato su Pinterest e Istagram da chi è in cerca di ...

boiseriec.blogspot.com/2011/03/shabby-chic-copenhagen.html
14 mar 2011 - Casa situata a nord di Copenhagen via madaboutpink.blog molto bianco e tanti colorini polverosi e pastello intorno. 

boiseriec.blogspot.com/2011/07/mobili-ri-dipinti-5-nuove-idee-stupende.html
12 lug 2011 - Mobili ri-dipinti: 6 nuove idee stupende dal mondo dei blog.

boiseriec.blogspot.com/2012/04/mobili-ri-dipinti-idee-stupende-dal.html
12 apr 2012 - colori: bianco su grigio.blu per questo mobile ri-dipinto. 

boiseriec.blogspot.com/2011/02/mobili-ri-dipinti-13-idee-stupende-dal.html
12 feb 2011 - Invece in questi esempi c'è una grande risorsa di creatività che potrebbe risolvere ... e qui sotto tutti i mobili ri-dipinti di PATINE & CIE atelier francese 

boiseriec.blogspot.com/2014/02/dipingere-pitturare-patinare-vecchi.html
02 feb 2014 - Non c'è niente di meglio per dare personalità a un mobile. Chic, retro o country, ... 


sabato 4 marzo 2017

Living: i colori del cielo i colori del mare

  






I colori del cielo e del mare per questa stanza che. con un semplice arredamento eclettico e vintage, basato essenzialmente sul bianco, un passepartout in estate, è fresca, luminosa, naturale, molto godibile e giusta per le vacanze e l'estate.

Nessuna monotonia nonostante una stanza con pareti solo bianche, ma una buona luce naturale e uno o due particolari architettonici interessanti... il gioco è fatto e tutto parte da lì.

In un colpo d'occhio si ammirano tanti dettagli interessanti... le piante grasse che rallegrano ogni soggiorno, le poltrone vintage anni '40 in legno e corda intrecciata, un camino old style rinfrescato dal bianco, dei vecchi bauli trasformati in tavolini con una mano di pittura in stile shabby chic, un tappeto bianco blu e un parquet in legno chiarissimo... molto trendy!

Un anticipo d'estate per questo inizio marzo un pò piovoso!





martedì 28 febbraio 2017

Gracious New Old Homes













Tutti noi, si spera, abbiamo e viviamo una casa.



L’abitudine della presenza dei mobili o l’ovvietà della presenza degli oggetti ci porta spesso a valutarli con molta superficialità, senza interrogarci sul vero rapporto che ci lega ad essi o sul valore essenziale di essi. Eppure che cosa sarebbe la nostra giornata, la nostra vita, senza l’interazione con questi mobili e questi oggetti? Nel quotidiano le nostre stanze sono come una trama discorsiva che ci accompagna e ci suggerisce come realizzare un arredamento perché la nostra vita sia appagante e la nostra casa funzionale ed efficace.



L’osservazione della disposizione degli oggetti o dei mobili, all’interno delle nostre abitazioni è un modo per cogliere l’evoluzione dei tempi. Non è una forzatura cercare di capire i cambiamenti sociali a partire dal differente modo di arredare le case.



Pensate ad esempio ad un aspetto che ha colpito la società dei cambiamenti improvvisi: la sostituzione del legno, del legno massello intendo, con altri nuovi materiali. Sempre più hanno fatto il loro ingresso nelle nostre abitazioni materiali come la plastica, i laminati e i truciolari, l’acciaio, sconvolgendo la natura degli interni con materie, forme del tutto inconsuete al passato. E secondo voi il materiale di cui è fatto un oggetto non condiziona e non comporta degli approcci che variano in base alla sua natura?



Nella sostituzione dei vecchi materiali con nuovi di un singolo mobile o oggetto è racchiuso l’intero mutamento di un’epoca; ma a me si aprono squarci di nostalgia per i vecchi materiali. Come non vedere, ad esempio, nel legno, un simbolo di vita eterna (domina la Terra perché la ricopre e se ne nutre), di solide culture familiari e sociali?



Il legno così caldo, vivo, forte, saggio, ricercato oggi per nostalgia affettiva, perché rimanda a infanzia e famiglia, perché trae vita dalla terra, vive, respira, lavora. Ha un suo calore latente, non riflette soltanto, come il vetro, brucia all’interno; nelle sue fibre racchiude il tempo, è il recipiente ideale, poiché ogni contenuto è qualcosa che si vorrebbe sottrarre al tempo. Il legno ha un suo odore, ha un suo profumo, pensate al legno di ulivo, invecchia, ha perfino ospiti parassiti. Insomma il legno è vivo come un essere.



In ciascuno di noi vive l’immagine della “quercia massiccia” che evoca una teoria di generazioni, mobili pesanti e case pregne di tradizioni familiari". Baudrillard



È chiaro a tutti che il nostro tempo non è più quello del legno, del metallo, della pietra, ma è stato colonizzato dal cemento, dalla formica, dai polistiroli. Ma anche la materia più povera ha una nobiltà che deriva dall'essere antica e dall'aver resistito al tempo, continuando ad incantarci e a non poter farne a meno! E già ora appare chiaro che di plastica non ne possiamo più!






domenica 19 febbraio 2017

Come recuperare un vecchio mobile


Un nuovo significato alla parola recupero per oggetti e arredi possono trasformare una casa: vecchi e
logori mobili, oggetti, tessuti, ricevono il privilegio di una nuova vita.

Alcuni di noi hanno un hobby in cui si rifugiano appena possibile. È quella cosa che ci permette di rilassarci dopo una lunga giornata, magari stressante e caotica. Quindi una delle valvole di sfogo per non soffocare nello stress è avere un hobby.

Recenti studi hanno dimostrato che, le attività creative, specialmente quelle dove si costruisce, si trasforma qualcosa (come dipingere, riusare, riciclare qualche mobiletto, ect.), riducono lo stress e fanno tornare il buonumore. I benefici non finiscono qui. Infatti, costruire o trasformare qualcosa mantiene il cervello attivo e può essere d’aiuto per chi soffre d’ansia o depressione.

semplice carino facile adatto a qualsiasi tavolo

era un semplicissimo mobiletto quasi come l'armadietto della bambola

uno scrittoio a righe bianco nere si adatta in qualsiasi contesto

anche la consolle più banalotta risorge se dipinta con uno stencil

sorpresa: una cassettiera con cassetti dipinti tono su tono facile e creativa soluzione

una cassettiera con cassetti dipinti: ah gli stencil sono una grande risorsa

meglio di prima sicuramente come tutte le versioni sottoriportate per i mobili dipinti









non avete un libro da decorare?

o uno specchio da rinnovare con una pittura lavagna?






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...