sabato 22 novembre 2014

Romanticismo Random







   



  



   




  



I mobili e gli arredi protagonisti di questo post sono generalmente in legno, ferro battuto, specialmente di fattura semplice e di colore chiaro. Mobili usati quali pezzi trovati al mercatino dell'usato, negozi di antiquariato, case in campagna o cimeli della nonna possono essere combinati con mobili nuovi e moderni e contribuire a conferire un tono romantico all’arredamento di una casa. E’ proprio il mix di vecchio e nuovo che contribuisce a rendere questo stile di arredamento quello che deve essere: improvvisato, imperfetto e creativo. Ciò che più caratterizza è l’impressione che i mobili devono comunicare una storia e mostrare una relativa narrazione.



venerdì 21 novembre 2014

Vecchio fienile in pietra


Vecchio fienile in pietra Ristrutturazione

Non molto tempo fa, questa casa era un fienile in pietra. Da una parte c'erano macchine agricole, dal lato opposto mucche e fieno. Pavimento in terra battuta, e ovviamente senza acqua, senza elettricità. Il proprietario Lidwine Ruwio ha raccolto la sfida e questo è il risultato: una casa piena di charme che non tradisce la sua origine contadina, ma la rivaluta con grande stile e semplicità. Difficile da credere, ma questo finto camino è stato fatto in poche ore. Il fuoco che si vede proviene da tre contenitori pieni di etanolo. Un legno di recupero nasconde un radiatore. Stoviglie in stile provenzale ambientano una cucina semiaperta sul soggiorno e la sala pranzo.



  





All images from - tutte le immagini da here.
 


domenica 16 novembre 2014

LOFT, decisamente trendy, decisamente bianco




  


  






Arredare un LOFT è una esperienza, credo, abbastanza impegnativa, decisamente straordinaria, perché nella fase iniziale non ci sono confini per le idee, gli arredi, gli spazi. Volendo quindi catturare le idee migliori che ci sono in giro non potevo trascurare questo loft davvero bello. Chiaro e luminosissimo sceglie il bianco per enfatizzare ancora di più i già generosi ambienti che lo contraddistinguono.

Decisamente LOFT, decisamente trendy, decisamente bianco, decisamente shabby, decisamente chic & oversize.


Colori e Materiali: il legno e i mattoni rossi, che vengono nobilitati in questo spazio attraverso una illuminazione che ne riscalda il colore e le sfumature.

Il significato inglese della parola LOFT è proprio “capannone” o “magazzino”; ora è diventato sinonimo delle abitazioni più trendy, a partire da edifici e locali ex produttivi (come officine, magazzini, laboratori, ect.), tramite interventi di recupero; tanto di tendenza che ultimamente edifici ex novo vengono costruiti proprio con le caratteristiche costruttive del loft autentico.

Il loft è la tipologia abitativa residenziale che si sviluppa dalla riconversione di laboratori, depositi, edifici industriali non più utilizzati per la funzione per la quale sono nati. Si tratta quindi di involucri edilizi praticamente vuoti all’interno, che presentano spazi aperti e unitari (e che ricordano grandi magazzini o garage).





Le calde luci che riscaldano il bianco


  

  



E' novembre e quindi un arredamento chiaro e luminoso, ma caldo e accogliente, mi sembra proprio ciò di cui abbiamo bisogno per fronteggiare l'inverno senza malinconie.

I toni neutri e caldi di questi arredi, così come alcuni mobili, rendono questo appartamento un luogo piacevolmente confortevole in cui rifugiarsi. Lampade, quadri, area di lavoro, sedie di vimini, mobili in legno sembrano tutti essere lì per caso, arrivati via via con il passare del tempo, e invece...
e in cucina tavolo antico restaurato circondato da sedie in metallo... un mix perfettamente riuscito.

Buon Week End.





sabato 15 novembre 2014

Inverno in stile Americano









Altamente informale e funzionale, un mix tra new rural country, il design, il vintage e il look più confortevole che si possa immaginare: questo è lo stile americano di Harvard, Yale, Boston, delle grandi università dove si cresce e si impara  ad essere soli e indipendenti.

Non so perché ma quando ho visto questi accessori per la casa, coperte e cuscini, non ho potuto fare a meno di pensare al romanzo di Erich Segal "La Classe" che io comprai proprio nel 1985 quando uscì...


Narra la storia di cinque ragazzi in un arco di tempo che va dal 1954 al 1983, la storia dei personaggi è anche un pretesto per raccontare ciò che accadeva sia a livello sociale che politico.

Tutto parte dall'iscrizione alla Università di Harvard rievocata da uno degli studenti, Andrew Eliot, in un suo diario in cui era abituato a scrivere della sua vita.
La classe segue i diversi destini di cinque membri della classe di Harvard del 1958, il modo in cui le loro vite si intrecciano, e giungere a una conclusione... alla loro riunione di classe, 25 anni più tardi.


Il libro merita una lettura, secondo me.

Biancheria sopra di Lexington Company




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...