venerdì 29 agosto 2014

Unconventional Light Chic Interior





  
  
   


Questo interno non convenzionale è per le persone che pensano fuori dagli schemi.
Questo interno non convenzionale è per coloro che non si costringono in una serie di regole
Questo interno non convenzionale è per coloro che amano un design casuale easy chic
Questo interno non convenzionale è per le persone che amano la storia e la contemporaneità
Questo interno non convenzionale è per chi predilige un certo stile di vita, probabilmente ironico e critico nei confronti delle opinioni sociali e politiche di massa.

Quindi se vi sentite allo stesso modo, ispiratevi!



domenica 24 agosto 2014

Bianco Nero Black White 18 binomi di arredo

Let there be BLACK & WHITE

A volte dovremmo pensare alla nostra casa, alle nostre scelte di arredo come a un palcoscenico sul quale raccontare una storia, la nostra.
Il bianco e nero può essere il protagonista glamour di questa storia: il risultato sarà sorprendente.









  











Riaffronto il discorso della combinazione di colori più di tendenza: bianco e nero. Ecco qualche esempio e suggerimento di arredo dove questa coppia di colori mostra il suo appeal senza tempo.

La scelta del bianco e nero in arredamento ci insegna come bastano alcuni pezzi piccoli di colore nero per intervenire cromaticamente e esaltare il bianco (anche, perché no, scenografando l'ambiente).

Tutto ciò che serve per passare da un bianco nero spento e noioso ad un bianco nero giocoso e divertente è l'inserimento di un pop di colore. Magari anche solo rappresentato dal verde delle piante, ma renderà tutto più trendy!

Se vuoi sperimentare un arredamento in bianco e nero, ma non vuoi compromettere una stanza intera per questa palette, un ottimo punto di partenza è una parure biancheria da letto. 
La stanza apparirà fresca e nuova, ma sofisticata e attuale.

Provare per credere...
Leggere per sorridere...


La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951


Ale: "Ha fatto proprio bene a vestirsi di nero: il nero lo slancia".
Franz: "Sì', se si vestiva di bianco confinava con l'Austria".
Ale e Franz


Cos’è nero bianco nero bianco nero bianco nero bianco nero bianco? Una suora che ruzzola per le scale.
Woody Allen, in Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso, 1972


Il bene e il male, il bianco e il nero, il brutto e il bello, il facile e il difficile, il lieto e il triste, il necessario e l'inutile, il savio e lo stolto, il certo e il dubbio, il sicuro e il rischioso, lo zero e il tutto, l'uomo e la donna, il pieno e il vuoto, sono complementari, come l'arco e la freccia, per quanto distinti, o, per quanto distinti, sono esclusivi l'uno dell'altro, come il povero e il ricco?
Massimo Bontempelli, Il Bianco e il Nero, 1987


Nero su bianco: ora la menzogna si presenta così.
Karl Kraus, Di notte, 1918


La nostra cultura ci ha resi tutti uguali. Nessuno è più veramente bianco, nero o ricco. Tutti vogliamo lo stesso. Individualmente non siamo niente.
Chuck Palahniuk, Fight Club, 1996


Se per lavare una camicia nera hai soltanto del sapone che lava più bianco, funziona comunque.
Pierre Légaré, Mots de tête incurables, 2005



La mia famiglia era talmente povera che vedevamo anche l'arcobaleno in bianco e nero.
Leonardo Pieraccioni, in Fuochi d'artificio, 1997

























































venerdì 22 agosto 2014

20 French or Italian charmante brocante ideas

Il legno porta un calore e dona un carattere che semplicemente non possono essere eguagliati da nessun altro materiale.






















Le patine ci riportano alla consueta domanda:

perché usare tanti colori per dipingere, ad esempio, una sedia bianca? 

Sempre le patine ci forniscono la risposta:

al fine di creare una finitura che sembri quella che si vede sugli oggetti d'antiquariato e i mobili d'epoca, è necessario creare una profondità e una texture che difficilmente potrebbero ottenersi con l'uso di un solo colore di vernice. Inoltre le patine dovrebbero conferire al legno la colorazione desiderata senza avere l'effetto coprente proprio della verniciatura.

Se si guarda da vicino la sedia sopra vedrete diversi colori che contribuiscono a un bianco slavato, sbiancato, usurato. Sembra che sia stato dipinto a mano molte volte nel corso degli anni e attraverso l'uso e l'età la vernice è saltata in diverse aree. La sua mancanza di uniformità e la sua imperfezione danno carattere.

La combinazione di varie tonalità e tinte a strati permette di creare una finitura d'epoca. Ecco la magia delle patine.


(Venature, fibre, nodi o marezzature dovrebbero essere a tratti visibili lasciando al legno questa splendida caratteristica che lo rende unico e così vivo).




Schiarire il Legno

Colgo l'occasione così rispondo anche alle numerose richieste di come "schiarire" o "sbiancare" il legno.

Nei bellissimi esempi riportati potete vedere anche come si possa schiarire a tratti e non tutto il mobile. 









   

  








Uno dei metodi più diffusi è quello che prevede l'uso dell'acqua ossigenata.

L'acqua ossigenata che useremo però, non è quella a 20 volumi (a volte presente in tutte le case). Quella che ci occorre è molto più forte e potente. Si tratta di acqua ossigenata a 100 o 130 volumi.

E' sbiancante, igienizzante, disinfettante, assolutamente biodegradabile.
Per contro si tratta di una sostanza molto pericolosa che bisogna imparare a trattare. L'acqua ossigenata a 130 volumi favorisce la combustione, provoca ustioni, è corrosiva.

La sua pericolosità è equiparabile a quella dell'acido muriatico. Questo non significa che non si possa utilizzare, ma che è importante capire rischi e pericoli nel manipolarla.

Pertanto chi decidesse di usarla deve ricordarsi di riporla in luogo fresco e soprattutto lontano dalla portata di bambini e animali. Non trascurare nemmeno la sua azione corrosiva, quindi evitiamo di toccarla con le mani, attenzione a occhi e epidermide.

E' una sostanza che viene impiegata per sbiancare il legno, perciò è facile trovarla neei negozi fai-da-te, bricolage e hobbistica. In tutte i punti dove si lavora il legno. Molte ferramenta ne sono fornite. In caso di difficoltà si può acquistare anche online e nelle farmacie disposte a fornircela.
Attenzione però, l'acqua ossigenata da farmacia è un prodotto costoso, pertanto mezzo litro può costare anche 7 euro contro i 3 euro al litro di quella impiegata in hobbistica.

L'acqua ossigenata è la sostanza schiarente più consigliabile dal momento che non danneggia le fibre legnose, è adatta a tutte le essenze. L'acqua ossigenata ad alte concentrazioni (60-130 volumi) va diluita leggermente, ad esempio con l'ammoniaca.

L'acqua ossigenata ossidando le sostanze coloranti del legno ne provoca la decolorazione.

L'acqua ossigenata si passa sul legno con uno straccio non di cotone poiché questa fibra si degrada e si decompone facilmente a contatto con essa.

Nota di Massimo Bertucelli - Per la sbiancatura del legno, ho utilizzato una soluzione ottenuta componendo al 95% acqua ossigenata a 100 volumi e per il rimanente 5% ammoniaca pura.

Altre sostanze sbiancanti sono:

Candeggina: Tecnicamente Ipoclorito di sodio in concentrazione al 12%. Prima dell'uso questa va ulteriormente diluita in proporzione variabile (1:1, 1:3). Chiaramente una maggiore diluizione ha un potere sbiancante inferiore, ma si evita quella colorazione giallastra tipica della candeggina.

Acido Ossalico: è un acido organico molto tossico da diluire in acqua o alcool. Se usato a caldo il suo potere decolorante aumenta. Dopo il trattamento il legno deve essere accuratamente lavato.

Idrosolfito di Sodio: si usa in soluzione acquosa la 10% che ne potenzia gli effetti. Anche in questo caso, dopo il trattamento il legno va lavato.

Permanganato di potassio: Si presenta sotto l'aspetto di un sale color violetto solubile in acqua. E' un potente sbiancante, ma di uso disagevole. Infatti l'applicazione sul legno, lascia incrostazioni saline che vanno poi rimosse con acido cloridico. E' necessario poi lavare abbondantemente con acqua.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...