sabato 1 agosto 2015

18 Sea and Beach Inspired Rooms

























Sono certa di avervi già proposto idee di arredamento e decorazione d'interni ispirate al mare e alla spiaggia, o per meglio dire, allo stile delle case di vacanza.


Gli spazi ispirati al mare sono così estivi, rilassanti e stimolanti al contempo, riposanti e accoglienti!


Gli elementi della natura: acqua, cielo, azzurro e blu del cielo e del mare, sono fantastici, luminosi e sicuramente aumentano il buonumore.


Ma non è necessario sconvolgere il vostro soggiorno e cambiare tutto, a volte può bastare scegliere bene e aggiungere gli accessori giusti. Accessori e dettagli sono così incredibili che trasformano rapidamente lo spazio! Basta guardare quelle stelle marine, ricci di mare, pesci e conchiglie e tutti i quadri e le cornici o i vasi che li contengono: delicati e naturali, basta aggiungere legni alla deriva, coralli e modelli di barche e bandiere. Guardate alcune idee qui e lasciatevi ispirare!


Arredare la casa delle vacanze con vecchi mobili

Nuance pastello per l'arredamento della casa al mare

Beach Nautical Style: classico relax

Case di Vacanza llillipuziane: 15 mq.

Blue White Old Cottage style

Be inspired by Cottage style






domenica 26 luglio 2015

Gracious New Old Homes













Tutti noi, si spera, abbiamo e viviamo una casa.



L’abitudine della presenza dei mobili o l’ovvietà della presenza degli oggetti ci porta spesso a valutarli con molta superficialità, senza interrogarci sul vero rapporto che ci lega ad essi o sul valore essenziale di essi. Eppure che cosa sarebbe la nostra giornata, la nostra vita, senza l’interazione con questi mobili e questi oggetti? Nel quotidiano le nostre stanze sono come una trama discorsiva che ci accompagna e ci suggerisce come realizzare un arredamento perché la nostra vita sia appagante e la nostra casa funzionale ed efficace.



L’osservazione della disposizione degli oggetti o dei mobili, all’interno delle nostre abitazioni è un modo per cogliere l’evoluzione dei tempi. Non è una forzatura cercare di capire i cambiamenti sociali a partire dal differente modo di arredare le case.



Pensate ad esempio ad un aspetto che ha colpito la società dei cambiamenti improvvisi: la sostituzione del legno, del legno massello intendo, con altri nuovi materiali. Sempre più hanno fatto il loro ingresso nelle nostre abitazioni materiali come la plastica, i laminati e i truciolari, l’acciaio, sconvolgendo la natura degli interni con materie, forme del tutto inconsueti al passato. E secondo voi il materiale di cui è fatto un oggetto non condiziona e non comporta degli approcci che variano in base alla sua natura?



Nella sostituzione dei vecchi materiali con nuovi di un singolo mobile o oggetto è racchiuso l’intero mutamento di un’epoca; ma a me si aprono squarci di nostalgia per i vecchi materiali. Come non vedere, ad esempio, nel legno, un simbolo di vita eterna (domina la Terra perché la ricopre e se ne nutre), di solide culture familiari e sociali?



"Il legno così ricercato oggi per nostalgia affettiva: perché trae vita dalla terra, vive, respira, “lavora”. Ha un suo calore latente, non riflette soltanto, come il vetro, brucia all’interno; nelle sue fibre racchiude il tempo, è il recipiente ideale, poiché ogni contenuto è qualcosa che si vorrebbe sottrarre al tempo. Il legno ha un suo odore, invecchia, ha perfino parassiti, ecc. Insomma il legno è un essere. In ciascuno di noi vive l’immagine della “quercia massiccia” che evoca una teoria di generazioni, mobili pesanti e case pregne di tradizioni familiari". Baudrillard



È chiaro a tutti che il nostro tempo non è più quello del legno, del metallo, della pietra, ma è stato colonizzato dal cemento, dalla formica, dai polistiroli. Ma anche la materia più povera ha una nobiltà che deriva dall'essere antica e dall'aver resistito al tempo, continuando ad incantarci e a non poter farne a meno! E già ora appare chiaro che di plastica non ne possiamo più!






domenica 19 luglio 2015

French Flair












  

Aggiungete un tocco francese al vostro arredamento scoprendo cosa vi piace in queste idee. 

1 ° la ricercatezza dei Materiali?
2 ° l'uncità di certi Ornamenti, decori, fredi?
3 ° l'atmosfera elegante o romantica o chic?
4° i tessuto morbidi vellutati e setosi?
5 ° le Boiserie? Oh sì, a me sì, le boiserie in legno!





domenica 12 luglio 2015

Houses and Rooms with an Old Soul


  






Con questo post voglio elogiare tutte le case e le stanze che hanno una anima antica, vissuta, agé, a dispetto del design di tendenza che è una continua e costante celebrazione del cambiamento, cambiamento che rischia di provocare uno sdegnoso rifiuto di tutti gli arredi e gli stili passati.

Non so perché ma è sinonimo di provincialismo questo rifiuto; pensateci: non appena le condizioni economiche e le finanze personali lo permettono, uomini e donne di ogni parte del mondo sono felici di adottarlo gettando via mobili, arredi, oggetti, accessori del passato che a quel punto sembrano vergognarsi di mostrare. 

Quindi a mio modesto avviso è segno di evoluzione di "status" essere tornati a rivedere, rivalutare, recuperare con entusiasmo e senza esitazioni, il caro vecchio mobile. 

E basta con questa ridicola corsa al nuovo: una corsa che, di stagione in stagione, ha celebrato e simbolizzato la speranza in un cambiamento costante e in un progresso lineare verso un futuro migliore, desiderabile e auspicato. Così è se vi pare...(avrebbe detto Pirandello).

E guardate invece come, negli esempi che mostro sopra, qualsiasi elemento antico sia recuperato e mostrato con un fascino eterno, quell'elemento riesce a far diventare l'ambiente un luogo ricco di incanto e magia.

Esiste un unico perpetuo cambiamento: verso un’unica e coerente direzione, verso uno stile intramontabile che si sottrae al controllo degli imperi dell’estetica, del design e della moda!

Non si vede alcun valore, attrattiva o adeguatezza nella concezione del cambiamento continuo, che un tempo aveva così perfettamente espresso e simbolizzato la visione del mondo. La nostra epoca, al contrario, vorrebbe trovare la sua appropriata realizzazione visuale e cognitiva in un sistema di stile o stili personale che rifletta e celebri la diversità, l'originalità e l'unicità (ecco spiegato il successo di stili che, riutilizzando vecchi mobili, li riattualizzano con vernici e patine).

Noi non siamo più un grande esercito di consumatori sottomessi e passivi pronti a fare quello che viene detto loro.



sabato 11 luglio 2015

Trucchi per allargare lo spazio negli ambienti piccoli


Camere e ambienti piccoli? Nessun problema.
Anche se si ha una casa piccola non significa che non si può vivere simulando grandi dimensioni. 
Affrontiamo con slancio questa sfida e guardiamo questi esempi.


La prima cosa che salta agli occhi sono le stanze piccole, chiuse da porte e pareti. Un buon trucco è quello di sostituire le porte con pareti scorrevoli perché questo lascerà subito respirare e allargherà lo spazio. Subito.


Camere e ambienti piccoli? Nessun problema.
Basta aggiungere uno specchio che riflette la luce di una finestra e la camera sembra più grande immediatamente. E aggiunge una nota di indiscutibile eleganza.


Soggiorno con angolo cottura piccolo? Nessun problema.
E' incantevole la scelta di rivestire a specchio gli elementi della cucina che si affacciano sul soggiorno; una scelta di classe che stupisce per la sua semplicità. Una isola riflettente e armadi traslucidi per creare una sensazione ariosa e luminosa.


Una unica stanza come casa? Nessun problema.
Se avete a che fare con un piccolo appartamento, lo spazio è prezioso e quindi estremamente importante. Guardate questi scaffali libreria che corrono dal pavimento al soffitto. Le vostre pareti possono diventare grandi contenitori e espositori contribuendo non poco all'organizzazione. Due grandi sofa disposti a L celano i letti.


Qualsiasi angolo può essere sfruttato, per esempio per ricavare uno studio con un piccolo scrittoio, sotto al quale potrete alloggiare due sgabelli che a loro volta sono dei contenitori: pratico e geniale.

Soluzioni non convenzionali
Pareti di vetro in camera da letto racchiudono lo spazio e contemporaneamente agiscono come una barriera invisibile negli spazi che restano così fluidi e aperti visivamente.

Cucina piccola? Nessun problema.
Può comunque diventare un gioiello. Il trucco è soluzione chiara monocromatica per ripiani aperti: "open storage" consente di risparmiare tempo e... spazio visivo.


Bagni piccoli? Nessun problema.
Basta una piccola fascia di piastrelle a specchio per riflettere la luce.


Un vero miracolo di ottimizzazione dello spazio: il letto è sul soppalco, un piccolo soppalco che accoglie sostanzialmente solo il letto, ma tutto è gradevole e piacevole.

Camere e ambienti piccoli? Nessun problema.
E' noto che la scelta del bianco per arredare una camera è la migliore scelta per allargare visivamente gli spazi piccoli: nessun altro colore permette di mantenere aria e luce così come il bianco.


Non posso fare a meno di ricordarvi che ahimé gli armadi a volte occupano veramente troppo spazio per poterli inserire in un monolocale; valutate soluzioni alternative all'armadio (ho dedicato un intero articolo a questa alternativa); certo dovrete essere un pò ordinati, ma si impara.


Vivere in un monolocale o in un piccolo appartamento non è facile, ma per fortuna, con i pezzi interni giusti e un buon occhio per la scelta dell'arredamento, si può sicuramente fare. Qui ci sono 3 suggerimenti chiave per ottenere un buon esito .

Riassumento

1° Utilizzare ogni angolo della stanza
Ci sono sempre, se pur piccoli o rari, spazi nascosti, non importa dove e in che tipo di appartamento vivete. Provate a trovare questi spazi e usateli per trarne vantaggio. Ci potrebbe essere solo lo spazio sufficiente per un armadio pensile, ma magari è perfetto per impilare scatole o biancheria che si prelevano meno frequentemente.

2° Utilizzare specchi o superfici riflettenti per far sembrare più grande lo spazio. Gli specchi sono perfetti per rendere il vostro appartamento più grande di quanto non sia in realtà. Creano spazio visivo e spesso, se ben posizionati, raddoppiano la luminosità della stanza. Accanto alle finestre o davanti consentono di riflettere la luce sulle pareti

3° Appendere i vestiti su un rack anziché in un armadio
Un armadio è bello ma richiede anche un certo spazio. Se utilizzate invece una parete e celate gli appendiabiti con un tendaggio, magari scenografico, potete arrivare a dimezzare la profondità (pensate che un armadio va dai 63 ai 70 cm. contro la possibilità di "stringersi" fino a 40 cm. che è lo spazio di una stampella e che, sotto il tendaggio, può anche essere posta leggermente obliqua).

E mille altri suggerimenti potete trovarli qui, nella sezione:
Miniappartamenti - Small Spaces





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...