martedì 24 marzo 2020

Mediterranean Living ✣ Mediterranean Style







  

   














  






Non è un segreto che chi risiede in California abbia una passione particolare per l'architettura europea. E la casa di oggi non fa eccezione a questa regola: la villa è di una nota attrice, comica, doppiatrice e conduttrice televisiva statunitense, Ellen Degeneres presentatrice del talk show The Ellen DeGeneres Show.




Questa villa a Santa Barbara è stata ispirata dalle tradizionali costruzioni in pietra italiana. Naturalmente, il design è stato miscelato e diluito con mobili moderni e accessori attuali, ma l'atmosfera d'epoca si sente abbastanza bene ovunque, dal giardino agli interni. Grande progetto!





domenica 22 marzo 2020

Balconi & Terrazzi



Causa Coronavirus, balconi e terrazzi sono diventati protagonisti di estemporanei flash-mob. Ragione per cui qualche idea per arredarli al meglio è d'obbligo!

Anche le situazioni più infelici possono essere abbellite, e gli esempi sottoriportati lo confermano.

La conformazione allungata di molti balconi lunghi e stretti, caratteristica del patrimonio edilizio italiano, a volte scoraggia dalla possibilità di utilizzare l’area esterna. Il problema maggiore risiede infatti nella ridotta profondità del balcone che impedisce l’utilizzo di arredi standard come, ad esempio, divanetti da esterno con profondità di 80-90 cm. In realtà, utilizzando arredi non ingombranti, pieghevoli e ben posizionati per poter sfruttare al meglio lo spazio a disposizione, tutto può cambiare.





Live: low impact living



Nella maggior parte dei paesi europei affitti e prezzi delle case crescono più in fretta dei redditi. E trovare casa è diventata una sfida.

Più una città è grande, più piccoli sono gli appartamenti. Se questo è indicativo, gli appartamenti continuano a ridursi per gli ordinari abitanti della città. Nonostante le forti disparità, gli stati europei condividono un problema comune: l’alto costo delle abitazioni.


Ecco allora che occorre reinventare alcuni spazi non ben utilizzati.

Miniarchitetture che si possono addirittura costruire o appoggiare, come quelle dei bambini, in giardino, pochissimi metri quadrati, rialzati dal suolo, immersi talvolta nel verde, realizzati talvolta in legno: per ritrovare i momenti sognanti, per inventariare le piacevoli fasi della vita, per fare nuovi progetti. 



Il tutto secondo la filosofia di arredo, del minimo ingombro, ma del massimo rendimento! Dopotutto un piccolo spazio vitale è semplicemente un'opportunità per diventare più creativi. Ci sono molti modi validi per trasformare un piccolo spazio da angusto a accogliente.








Molto basic, quasi minimal, spartano, molto ecologico...
E se fosse una alternativa per viverci?

Vivere in un monolocale o in un piccolo appartamento non è esattamente l'ideale, ma per fortuna, con i pezzi interni giusti e un buon occhio per la scelta dell'arredamento, si può sicuramente fare. Qui ci sono 4 suggerimenti chiave per ottenere un buon esito e sotto 5 trucchi.

1° Utilizzare ogni angolo della stanza
Ci sono sempre, se pur piccoli o rari, spazi nascosti, non importa dove e in che tipo di appartamento vivete. Provate a trovare questi spazi e usateli per trarne vantaggio. Ci potrebbe essere solo lo spazio sufficiente per un armadio pensile, ma magari è perfetto per impilare scatole o biancheria che si prelevano meno frequentemente.

2° Utilizzare specchi o superfici riflettenti per far sembrare più grande lo spazio. Gli specchi sono perfetti per rendere il vostro appartamento più grande di quanto non sia in realtà. Creano spazio visivo e spesso, se ben posizionati, raddoppiano la luminosità della stanza. Accanto alle finestre o davanti consentono di riflettere la luce sulle pareti

3° Appendere i vestiti su un rack anziché in un armadio
Un armadio è bello ma richiede anche un certo spazio. Se utilizzate invece una parete e celate gli appendiabiti con un tendaggio, magari scenografico, potete arrivare a dimezzare la profondità (pensate che un armadio va dai 63 ai 70 cm. contro la possibilità di "stringersi" fino a 40 cm. che è lo spazio di una stampella e che, sotto il tendaggio, anche se avesse bisogno di più spazio, può anche essere posta leggermente obliqua).

4° smettere di sprecare soldi su occasioni e acquisti d'impulso e programmare acquisti di buona qualità, perché nei piccoli spazi servono solo cose belle e durature.










Ecco i trucchi più frequenti per massimizzare gli spazi piccoli

1° consentire alle finestre di far entrare più luce possibile, usando tende leggere, chiare, trasparenti

2° scegliere mobili semplici e lineari, perché all'occorrenza si possono avvicinare e accostare

3° scegliere mobili chiari; è importantissimo perché i colori scuri "catturano" lo spazio occupandolo visivamente molto più di un mobile chiaro che, a parità di dimensioni e volume, sarà sempre meno ingombrante dell'analoga versione scura!

4° utilizzare lo spazio sotto al letto per stoccare cose magari leggere ma voluminose (es. coperte fuori stagione)

5° trattare uno spazio piccolo come uno grande, arredarlo con cura ed estro, ma non riempirlo troppo, altrimenti non sarà possibile neanche girarsi. E ciò è tutto!




Vivere in un monolocale o in un piccolo appartamento dovrebbe anche servire a capire quanto insidiosa è la nostra concezione del bisogno e quanto pericolosa sia l'idea di raggiungere il benessere aumentando il numero dei bisogni. Quando l'unica via è invece quella di ridurli se non eliminarli.