venerdì 5 agosto 2011

La vie en ROSE: LOFT

Come addolcire il rigore austero e metropolitano di un loft?
Punteggiandolo di rosa!










Pregevole esempio di riconversione residenziale di un ex magazzino o, se vogliamo, di capacità creativa e reattiva in risposta all’evoluzione della nostra società e dei suoi bisogni di spazio, aria e luce.

Questa riconversione ha mantenuto una struttura semplice organizzata ad open space sfruttando l'altezza con un soppalco.


Il significato inglese della parola LOFT è proprio “capannone” o “magazzino”; ora è diventato sinonimo delle abitazioni più trendy, a partire da edifici e locali ex produttivi (come officine, magazzini, laboratori, ect.), tramite interventi di recupero; tanto di tendenza che ultimamente edifici ex novo vengono costruiti proprio con le caratteristiche costruttive del loft autentico.

Il loft è la tipologia abitativa residenziale che quindi si sviluppa dalla riconversione di edifici industriali non più utilizzati per la produzione. Si tratta quindi di involucri edilizi praticamente vuoti all’interno, che presentano spazi aperti e unitari (e che ricordano grandi magazzini o garage).

L'elenco dei LOFT che ho pubblicato è qui





3 commenti:

  1. Ribadisco che quel blog non è mio e sono rimasta di pietra quando ho visto i miei posts copiati ed incollati con tanto di nome!Io non so come si possa fare a rubare l'account ma è successo e non mi do pace!Se vedi la qualità del mio ed unico blog,come lo curo nei dettagli,non puoi non essere d'accordo con me,che l'altro è solo una misera e squallida copia!Nel mio blog non c'è pubblicità perchè non m'interessa guadagnare.Nel mio blog,nella sidebar,ci sono il mio profilo,il mio gatto,il mio gardino,il mio mondo personale mentre quello è anonimo,senza followers! A questo punto la vera vittima sono io poichè c'è il mio nome e non so che intenzioni possa avere questo essere meschino nel farmi tutto questo.Pensavo di rilassarmi,parlando un pò di me in un blog carino e piacevole,ora è diventato un incubo e dovrò ricorrere alla polizia postale. Che tu mi creda o no,questa vicenda mi ha aperto gli occhi sul mondo dei blog.Adesso ho tristemente scoperto che si nascondono persone di infima moralità che non avendo nulla di cui parlare o nulla da far vedere,copiano la vita altrui.E mi viene il sopetto che possa essere per guadagnare con gli inserti pubblicitari.Quello che però mi ferisce profondamente è il furto dell'identità.
    Allora, tra me e te,chi è la vera vittima?

    RispondiElimina
  2. Vincendo la rabbia e la delusione ho visto quasi tutte le pagine del blog da te considerato mio. E' ormai chiaro che qualcuno ha usato il mio e il tuo blog per guadagnare con la pubblicità. Io sono stata più sfortunata perchè metto il mio nome alla fine dei miei post e quindi il blog sembra mio,ma non lo è. Questo essere meschino si è fermato al 30 aprile,si sarà stancato o riprenderà a copiare? Non lo so.Sono profondamente delusa e non ho più motivazione a continuare il mio unico e vero blog.Avrei sempre il timore che qualcuni copi le mie foto personali e le mie parole o peggio aggiungendo parole sue.Siamo entrambe incappate in un plagio ma non m'interessa scoprire chi sia stato perchè,questo mondo che mi hai fatto scoprire non mi piace ,sono troppo corretta e sincera,non fa per me.A questo punto sono io a ringraziarti per avermi aperto gli occhi,la tua accusa di plagio mi ha sconvolta e il fatto che,per causa altrui possa ricapitare,mi fa pensare a chiudere il mio unico blog che nei momenti difficili mi ha aiutata molto.Ironia della sorte,l'ultimo post copiato è intitolato La mia oasi di pace,il giardino oltre al blog erano le mie oasi di pace.Il blog non lo è più.Tutto evidentemente finisce.Sinceramente,
    Anna

    RispondiElimina
  3. perché dopo che ti ho scritto questo:

    In effetti converebbe in via cautelativa sporgere denuncia e dopo un mese circa
    verremmo a sapere chi è l'autore e perciò poi (come vorrebbero gli avvocati) si possono anche richiedere i risarcimenti per danni. Comunque sul motore di ricerca resta la traccia che è prova di tutti i post e comunque io ho ho fatto scaricare l'intero sito in questione

    BOISERIE & C.: Guardare la propria casa e scoprire...
    boiseriec.blogspot.com/2010/12/blog-post.html - Copia cache
    Guardare la propria casa e scoprire... First Time Out! First Time Out! ...

    su Google motori di ricerca:
    Boiserie Blog's: Guardare la propria casa e scoprire...
    boiserie.blogspot.com/.../guardare-la-propria-casa-e-sco... - Copia cache
    9 dic 2010

    lo hai cancellato? Se non fossi stata tu come farebbe l'autore a saperlo, dal momento che io ho scritto solo a te?

    Ripeto: comunque io ho ho fatto scaricare l'intero sito in questione

    Ahi ahi ahi che errore!
    Chiudendo il tuo blog e cancellando dall'altro i testi hai praticamente "firmato" e fatto capire a tutti, hai cioè "provato" che l'autrice di entrambi eri proprio tu!
    Se non fossi stata tu come farebbe l'autore a saperlo, dal momento che io ho scritto solo a te?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...