domenica 8 maggio 2016

Nel Giardino di Alice




Anche Alice... nel paese delle meraviglie, rimarrebbe sorpresa: come non innamorarsi di questi giardini in miniatura, dove il piacevole passatempo sarà
1° piantare
2° coltivare
3° veder crescere
queste piccole oasi di verde magari sul davanzale, dentro un vaso, una ciotola, con tanto di arbusti, siepi, piccoli fiori e tappeti erbosi, tutto ovviamente in miniatura!


Una bella sensazione, a misura di gnomi o di fatine, è il giardino da coltivare in cassetta, quello ideale per chi ha veramente poco spazio oppure poco tempo, ma ha comunque una passione per il verde.


Un giardino così, come dimostrano gli esempi, si può allestire in contenitori di qualsiasi tipo: plastica, zinco, legno, terracotta, polistirolo; o anche di recupero e qui la fantasia non ha limiti: guardate i vecchi giocattoli dei bambini quanto sono belli insieme a queste piccole, piccolissime piantine!


Per sicurezza e salute delle piante il contenitore va sempre bucato sul fondo con alcuni fori, lo strato drenante sul fondo del vaso è utile affinché l'acqua non ristagni. Riempitelo poi con una miscela di terra, ghiaia e concime d'ossa (sì proprio così), in questa proporzione, due terzi di terra, un terzo di ghiaia, e un pò di polvere concimante di ossa.


Per le piante io consiglio le piccole grasse succulente, sono veramente ideali e versatili, ma se volete un bel tappetino profumato, procuratevi la mentha requienii: ha le foglie più piccole del mondo, le spighe dei fiori sono lunghe solamente 1 cm, ed ha un aspetto incantevole anche al tatto. Se volete un albero di circa 15 cm. di altezza ci sono le conifere giapponesi o finti cipressi, sono piccole ed hanno una crescita lenta, ma ci sono delle varietà con altezze minime anche fra arbusti come ginepri, bossi, cotoneaster. Anche le sassifraghe, tipicamente alpine, si reperiscono in molte varietà; per evocare il senso della montagnapiantate la sassifraga tra due bei pezzetti di roccia.


Importante: nel minigiardino non mescolate piante grasse e piante normali perché hanno esigenze diverse (sole, acqua, ect.).









  
  















Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...