domenica 14 gennaio 2018

50 sfumature di rosso


Archiviate anche quelle nere, è ora di pensare alle 50 sfumature di rosso, nella vita ma soprattutto nelle scelte di decor d'interni, come suggerisce il film finale della trasposizione cinematografica della trilogia di E.L. James.

L'ultimo capitolo della saga sulla storia tra Christian Grey e Anastasia Steele arriverà al cinema giusto in tempo per il prossimo San Valentino, come ormai da tradizione.

E il titolo richiama il colore del fuoco, dell'amore, della passione e del sangue. In Cina è associato alla felicità. In Giappone è legato all'eroismo. Nelle culture occidentali suggerisce anche sesso, con qualche inevitabile deriva in devianze e vergogne.

Qualunque siano le sue associazioni, il rosso è un colore molto potente, forte e bello. Il vero rosso è un colore primario, ma lo spettro dei rossi è vasto, dal rosa a scarlatto, cremisi e vermiglio. Nella decorazione, i rossi vivaci e vibranti sono solitamente riservati agli accenti, mentre i rossi più scuri e più marroni finiscono su pareti, pavimenti e porte.

Il rosso funziona in tutti i tipi di stili di decorazione, dal contemporaneo moderno elegante al country, ma è un colore abbastanza deciso, direi non proprio per i timidi, drammatico e audace, e usarlo in uno spazio è come fare una dichiarazione. Una stanza rossa è una stanza senza paura, vibrante profonda, ricca: audaces fortuna iuvat!








   
   












  








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...