domenica 16 settembre 2012

Lavorare da Casa - Working from Home: come attrezzare uno spazio

L'ufficio ideale? Quello che sta a casa!
Ma avete pensato a quanti vantaggi ci sono nel lavorare da casa?

Per esempio:
1° si può rispondere in pigiama (telefono computer fax): è pigrizia? Sì
2° si può teoricamente lavorare solo quando si può o si vuole
3° si possono accudire i bambini piccoli
4° nessun collega, capo, ect. che controlla
5° si riducono a zero spese e tempi per gli spostamenti
6° flessibilità e libertà di orari, pause, pasti, ect.
7° si evitano i tempi morti di andata e ritorno dall'ufficio
8° si riduce così anche lo stress

prima cosa: un bello spazio organizzato

seconda cosa: un spazio pulito


terza cosa: un spazio luminoso


quarta cosa: un spazio invitante


quinta cosa: un spazio di design


sesta cosa: un spazio di fascino


settima cosa: un spazio invitante


settima cosa: un spazio riservato


un angolo perfetto completo e confortevole


spazio lineare completo e confortevole

un tavolo attrezzatissimo per non sbagliare


senza però rinunciare a stile e design


organizzarsi con uno stile industrial vintage

soluzione parete intera per due persone


cavalletti e piano in cristallo


un piano in vetro su due cavalletti


importante la luce sia naturale che artificiale

 soluzione ad angolo per una casa in stile classico


spazio di lavoro ben strutturato nel soggiorno

se basta solo il computer questo spazio intimo e caldo è l'ideale


spazio di lavoro rubato alla sala da pranzo


spazio di lavoro in stile industrial vintage nel soggiorno

e perché non riciclare vecchi mobili come scrivania?


tutto l'indispensabile pensile sulla parete

con il tavolo su rotelle l'ufficio è anche spostabile

essenziale legno, zinco, ferro

uno sguardo dalla finestra per la pausa?


duplex e plurifunzionale

il computer e l'ufficio in un armadio Thomas J. Story via Sunset

sempre carine le idee country di questa blogger: funkyjunkinteriors.blog


nascondibile via designspongeonline.com

e qui già c'è un mobile ben predisposto per lavorare e archiviare



tutto lo spazio di lavoro è stato ricavato in cucina via rommyfeatherednest

Certo il rischio è pero quello di non avere mai in effetti un posto o un locale organizzato e ben arredato, rischiando così di concedersi alle distrazioni! Bisognerebbe cercare invece di organizzare e arredare al meglio il proprio spazio di lavoro a casa, installando ciò di cui si ha veramente bisogno. E' essenziale.

Così si può fare a meno di un ufficio inteso come locale dedicato, ma l'arredamento tuttavia in questo caso deve tenere conto di: scrivania, archivi, oggetti, computer, ect. da organizzare. Potresti sfruttare la sala da pranzo come doppia funzione, la cucina, o perfino la camera da letto, soprattutto se usi un computer portatile che puoi tranquillamente togliere quando finisci di fare ciò che devi.

Evitare di ammassare le stanze in cui si lavora di computer, di stampanti, di hard drive esterni e soprattutto di cavi. C’è bisogno invece di una soluzione mirata in grado di ottimizzare tutto lo spazio che si ha, soluzione che molto probabilmente anche solo a livello di idee puoi trovare negli esempi. Se si dispone di un piano o di spazio sulla parete, ad esempio, potresti installare delle mensole o degli armadi.

Una soluzione per poter organizzare il proprio spazio è quello di montare delle prese multiple all’interno di scrivanie o di unità di immagazzinamento. La soluzione perfetta è quella di nascondere ciò che è brutto.

Solitamente chi lavora da casa jha bisogno di grandi superfici per poter fare la sua attività senza problemi. In questi casi, bisognerebbe convertire uno spazio, come un garage o una veranda, dove poter mettere le eventuali materie prime che si devono usare tutti i giorni. L'esempio sotto è una dimostrazione di come tutto ciò sia fattibile.

Ricorda che la soluzione migliore per poter lavorare da casa è quella di organizzare al meglio il proprio spazio di lavoro, in maniera che sia effettivamente comodo e che non dia fastidio al resto di casa. Questo significa che, quando smetti di lavorare, non devi avere per casa strumenti di lavoro, è importante staccare la spina.


questa soluzione prefabbricata si chiama: The Office Pod




Martha Mendoza lavora in casa (per precisione in veranda) e ha giorni pieni di scadenze, impegni per il dopo-scuola dei figli, e tante altre incombenze, altre pressioni. Eppure questa celebre giornalista, insegnante, moglie e madre, che ha vinto il premio Pulitzer all'età di 33 anni per una serie di indagini sulla guerra di Corea, conduce una vita sorprendentemente equilibrata.

Il suo segreto? Questo piccolo ufficio a casa, situato nel suo giardino in un piccolo capannone convertito nella sua Santa Cruz in California. Qui allontana da lei responsabilità domestiche per scrivere, studiare, e perseguire le storie, le indagini, le ultime notizie per l'Associated Press. "Essere indipendente dalla casa è la chiave."


In questo altro esempio invece il computer e l'ufficio sono stati ricavati in uno spazio che viene agganciato come rimorchio ad una motocicletta: l'idea è dell' architetto Andreas Stavropoulos via Sunset

Lavorare da Casa - Working from Home
Il tuo nuovo ufficio in casa - Your new home office


Se si lavora in casa a tempo pieno o solo di tanto in tanto, occorre comunque osservare alcune semplici regole, semplici ma essenziali:



1° Impostazione di un programma giornaliero di lavoro. In una giornata tipica, mi alzo alle 7:00 del mattino e lavoro fino alle 18:00. E' facile rischiare di dormire oppure lavorare fino a tardi, quando non c'è nessuno a darvi un tempo stabilito. 



2° Concedetevi pause durante il giorno e prendere tempo per pranzare.



3° Acquisto e manutenzione delle forniture per ufficio. Trattare il vostro ufficio a casa come un vero ufficio; è importante essere efficienti ed avere tutti i materiali e le forniture in stock. Mai a corto di inchiostro per la stampante, interrompere per correre al negozio a comprare l' inchiostro non solo è molto frustrante, ma anche molto inefficiente. Fa disperdere tempo energie e probabilmente anche denaro.



4° Spegnere la TV, la radio, l'hi-fi, ect. Questa è una regola importante. Sono sicura che alcuni non saranno d'accordo. Il problema non è perdere quei 5 minuti, ma l'eventualità di incantarsi affascinati da un programma. Non ci si rende conto, ma il tempo vola e ci ritroviamo senza aver combinato nulla! L'ascolto della musica è una scelta migliore.



5° Vestiti dalla mattina. Questo sembra stupido (soprattutto se piace stare in pigiama), ma così attiviamo una reazione psicologica a fare la doccia e vestirsi al mattino. Quello che si indossa ha anche un impatto sul nostro umore e incide su come ci sentiamo. E' però ovvio che è concesso un abbigliamento casual per lavorare da casa. Sarei curiosa di sapere se si traduce in una maggiore produttività.



6° Chiudere lo sportello. Se si ha una famiglia o comunque si vive con gli altri, può essere molto difficile terminare il lavoro quando si è interrotto. Ciò è particolarmente vero se si hanno bambini piccoli in casa. Qui davvero bisogna organizzarsi: se i bambini hanno una età che lo consente, dare loro divertenti piccoli compiti.



7° Organizzare il tempo per le telefonate, le riunioni, gli appuntamenti. Come molti sanno, riunioni, telefonate, appuntamenti "divorano" il tempo di lavoro. Pianificare e limitare il tempo per queste cose è essenziale. 



8° Limitare la navigazione internet del tempo libero. Attenti al rischio di trascorrere ore e ore in cerca di ispirazione su internet. Anche se fosse un lavoro correlato, è importante concentrarsi sui compiti della giornata.


9° Dare la giusta priorità. Anche se è più attraente affrontare i compiti più semplici, non lasciare mai un compito importante per uno minore. Alla fine della giornata vi sentirete molto meglio sapendo che tutto il lavoro principale è stato completato.

Dove sei più produttivo in casa o in ufficio?
Dove preferisci lavorare in casa: soggiorno, camera da letto, studio?
Trovi difficile concentrarti e lavorare a casa?
Se avete altri suggerimenti mi piacerebbe inserirli. Vi aspetto...









Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...