martedì 29 aprile 2014

Tocchi di Rosa







Rosa sì, rosa no, cosa fare, cosa non fare

Il rosa bubblegum degli anni '60 è passato, assolutamente out.
I rosa che vanno oggi sono un pò pastello, cipria, pallidi, tenui, e a volte un pò più intensi come le versioni rosa magenta e rosa orchidea.


Un tocco di rosa è sicuramente l'opzione vincente, una intera stanza non sarà forse brutta, ma certo appesantirà l'ambiente, durerà poco perché stancherà presto. Qualche tocco è sufficiente per illuminare una stanza senza sopraffare mobili e arredi o senza farla apparire infantile.

Un modo semplice per utilizzare bene il rosa è di impiegarlo come un accento di colore. Con l'aggiunta di accenti rosa nella tappezzeria, nei tendaggi o, meglio, negli accessori, si mantiene l'ambiente fresco e vibrante.

Nell'esempio dell'appartamento sopra è indicativo di come, su base neutra, questo colore apporti carattere e tendenza.

Assolutamente kitch le versioni metallizzate e supershine.


Credit Mi casa




3 commenti:

  1. Adoro il rosa... e questa sala!
    Buona giornata, Federica

    RispondiElimina
  2. Różowe dodatki pięknie podkreślają urodę salonu, podziwiam:))

    RispondiElimina
  3. Eleonora, these rooms are SO me! Seriously. I love pink used in this way, very restrained and beautiful. Sending love, darling.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...