domenica 25 agosto 2019

Dai mercati delle pulci lo stile vintage d'autore





























Dedicato ai fan dei mercati delle pulci, dei negozi di antiquariato, dei rigattieri, per collezionare e conservare oggetti se non proprio antichi, certamente datati, ma ancora in grado di "ipnotizzare" l'attenzione di spazi altrimenti senza personalità reale.

Vantaggi dello stile mercato delle pulci
decifrare uno stile senza tempo
decodificare uno stile tanto personale quanto intramontabile
preoccuparsi per un consumo più coerente e più virtuoso dando una seconda vita agli oggetti
dare vita a uno stile molto nostalgico che premia la sentimentalità degli oggetti 
mettere in scena oggetti dotati di un'anima e a volte ricchi di preziosi dettagli

Uno dei trucchi che prediligo è quello di accostare mobili vintage a piante verdi per rendere l'arredamento fuori dal comune. Funziona sempre!


Negli ultimi anni, il mercato delle pulci è entrato con successo nei nostri interni. Molto prima che fosse considerato una moda, lo stile dei mercatini delle pulci ha funzionato come grande momento di svago, con le ore passate a perdersi tra i banchi dei mercatini di domenica per trovare il pezzo che era ricercato da secoli oppure del quale proprio non potevamo fare a meno! Questo stile dà spazio a cose curiose, belle e molto personali che spaziano da un segnale pubblicitario vintage, a mobili patinati, pezzi di arredamento e oggetti che ricordiamo nelle case dei nostri nonni, zii, nei vecchi negozi o laboratori delle nsotre città. Uno stile fatto di stravaganze che sono diventate chic con lo spirito dei tempi ma che ha preservato una particolare cura e che ci porta ad avviare ogni tipo di collezioni e ad accumulare oggetti senza funzioni; ma qui è la sfida: trasformare questa mania in un asset decorativo! Il trucco deco: quando nulla sembra andare insieme, è ancora più armonioso se riusciamo a coordinare forme, colori o almeno funzione. Cerchiamo l'armonia creando contrasti. Non importa che gli oggetti siano presentati senza funzione o in un contesto sfalsato rispetto al loro scopo originale.

Esempi?
sedie diverse per forma e stile, ma accomunate dal un colore
set di vecchi tavolini, ma rinnovati da colori pastello
coppie di comodini anni 50 rivitalizzate da un rinnovo quasi artistico

Eh già, perché se è difficile trovare 6 sedie identiche, possiamo in più riprese, acquistarne coppie e accostarle anche se non corrispondenti! E soprattutto osiamo associazioni insolite: una poltrona con braccioli con una vecchia sedia da bistrò, una sedia thonet con sedile di paglia accanto a uno sgabello di metallo, una panchina accanto ad una butterfly, una parigina accanto ad una jazz, una una sedia eames davanti ad una celestina da giardino in ferro battuto!











Nessun commento:

Posta un commento