martedì 24 gennaio 2017

Bonus Fiscali per la Casa Validi nel 2017

Bonus Fiscali per la Casa Validi nel 2017


Dal 1 gennaio 2017, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge di Bilancio 11 dicembre 2016 n. 232, sono in vigore nuove regole sulle detrazioni fiscali che facilitano la messa in sicurezza sismica, il risparmio energetico e la ristrutturazione delle nostre case, anche per chi abita in condominio. Analizziamo insieme le conferme e le novità del pacchetto bonus edilizia 2017.


Ecobonus prorogato
Detrazioni fiscali al 65% per la riqualificazione energetica delle abitazioni, per gli interventi di sostituzione di infissi, coperture e pavimenti, per l’installazione di pannelli solari, per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione e la messa in opera di scaldacqua a pompa di calore in luogo di quelli tradizionali.
Interessante novità del 2017 è la possibilità di utilizzare la detrazione anche per l’acquisto di generatori di calore alimentati a biomasse, come le caldaie a pellet o legna, e per l’installazione di schermature solari come tende esterne, persiane, tende alla veneziana inserite nell’infisso, pannelli frangisole e simili purché rispondenti ai requisiti di cui all’allegato M del D.Lgs 311/2006.
Importo della detrazione: 65%
Orizzonte temporale: 3 anni
Detrazione: da 30.000 a 100.000 euro
Scadenza ecobonus: 31 dicembre 2017


Bonus per sisma potenziato
Misure per la messa in sicurezza sismica delle abitazioni grazie sia all’ampliamento dell’agevolazione, oltre che alle aree ad alta pericolosità 1 e 2, anche alle zone 3 sia all’innalzamento del bonus dal 50% fino al 70-80% in caso di abbattimento della classe di pericolosità sismica secondo le indicazioni del decreto ministeriale previsto per il 28 febbraio 2017.
Importo della detrazione: 50%- 80% per singole unità
Importo della detrazione: 75%-85% per le parti comuni
Orizzonte temporale: 5 anni
Detrazione: 96.000 euro/anno per ogni u.i.
Scadenza sisma bonus: 31 dicembre 2021


Bonus per ristrutturazioni a doppia scadenza
Proroga della detrazione per i lavori di ristrutturazione, con aliquota base ridotta al 50%, sino al 31 dicembre 2017; è affiancata dalla possibilità, per le opere eseguite su abitazioni in aree a rischio sismico 1, 2 e 3, di fruire di questo tipo di agevolazione sino al 31 dicembre 2021 con aliquote potenziate sino al 85% in caso di abbattimento del rischio sismico.
Importo della detrazione: base 50%
Orizzonte temporale: 5 anni
Detrazione: 96.000 euro per ogni u.i.
Scadenza base bonus: 31 dicembre 2017


Bonus per mobili ed elettrodomestici
Le agevolazioni previste per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe A+ (per i forni A) restano solo per coloro che contemporaneamente abbiano attivato il bonus ristrutturazione e vale solo per lavori iniziati dopo il 1 gennaio 2016.
Importo della detrazione: 50%
Orizzonte temporale: 10 anni
Detrazione: 10.000 euro
Scadenza bonus: 31 dicembre 2017


Ecobonus extralarge per i condomini
Per i condomini i bonus diventano più incisivi sia per l’orizzonte temporale più lungo (scadenza al 31 dicembre 2021) che permette alle assemblee di deliberare con serenità, sia per la possibilità di innalzare il bonus al 70% e 75% per i lavori sull’involucro edilizio che interessino almeno il 25% della superficie di facciate e copertura.
È bene ricordare che possono usufruire di questi benefici fiscali sia i lavori eseguiti sulle parti comuni sia i lavori sulle singole unità immobiliari se interessano la totalità degli appartenenti del condominio.
Importo della detrazione: 65 – 75%
Orizzonte temporale: 3 anni
Detrazione: max 40.000 euro per ogni u.i.
Scadenza bonus condomini: 31 dicembre 2021


Riepilogando
Il nuovo pacchetto bonus 2017 è strumento interessante per la messa in sicurezza, il risparmio energetico e la riqualificazione di case e condomini che sarà a breve completato con la pubblicazione delle specifiche sulla cessione dei crediti fiscali ai fornitori e delle regole tecniche per la riduzione del rischio sismico. Insomma è un’occasione in più per tutti coloro che nel corso di questo nuovo anno progettano di ristrutturare la propria casa.




  

  


  





lunedì 23 gennaio 2017

Microcosmo # Maximinimalismo






  


La tentazione è forte: cambiare casa perché è troppo piccola, troppo stretta, troppo soffocante, troppo piena, troppo invivibile!

Tutti i giorni alle prese con i deficit di metri quadri, la tentazione è forte...

E prima vogliamo forse farci venire qualche idea per un eventuale cambiamento? Direi di sì, lasciamoci ispirare da questo fantastico bilocale che, nel suo minimalismo e nella sua semplice eleganza, ci ha veramente sorpreso.

Tutte le soluzioni adottate, dagli spazi indoor-outdoor aperti e confluenti tra loro, alle molteplici idee salva spazio: il tavolo console, il letto pedana contenitore e i tanti armadi a muro, contribuiscono ad "allargare" visivamente lo spazio e tutto sembra più arioso e ampio. Geniale!








domenica 22 gennaio 2017

COZY stanze intime calde accoglienti confortevoli

  










  
















Cosa c'è di più piacevole con l'arrivo delle stagioni fredde, autunno e inverno, in cui le temperature scendono e le giornate si accorciano, che avere stanze intime calde accoglienti confortevoli dove oziare nei giorni festivi o coccolarsi nelle serate?


ELEMENTI DECO NECESSARI PER UNA CAMERA ACCOGLIENTE

1° A volte basta semplicemente una coperta, un plaid, delle lenzuola e dei cuscini, per rendere la stanza più calda e più dolce.

2° Tessuti morbidi e caldi sono un plus in ogni ambiente. La stanza, se adornata con tessuti confortevoli al tatto, tende che accentuano l'atmosfera ovattata, un tappeto o un copriletto, cambia la percezione della temperatura.

3°  Illuminare con luci soffuse è già un vantaggio in qualsiasi stagione, ma in inverno, se mettete in luce il legno, le sue forme e le sue essenze, magari i suoi intagli, esalteranno l'atmosfera e aumenteranno il fascino anche se non siete nel Nord Europa.


COLORI DECO NECESSARI PER UNA CAMERA ACCOGLIENTE

1° Adottiamo toni neutri e un pò naturali, come il beige, tortora, grigio. Evitiamo i colori forti, vivaci, sgargianti, al neon. 

2° Scendendo nel dettaglio valutate i colori un pò pastello magari un pò polverosi, sinonimo di morbidezza e serenità (rosa pallido, celeste, mandorla verde, viola) che conferiranno un tocco femminile alla stanza. 

3° Infine, per una avvolgente e accogliente sala piena di carattere, adottiamo i tartan scozzesi, con un pò di rosso, di verde, di blu, di giallo, decisi ma molto caldi.



sabato 14 gennaio 2017

Una piccola camera da letto monocromatica




Semplice Contemporanea,
chiara e luminosa

con assoluta predominanza del colore bianco
con pop tessili di color tortora

con una splendida parete calligrafica
con un tavolo da colazione scorrevole sul letto (Ikea)
con un caminetto ravvivato da candele

Cozy bedroom, nice colors.
Very practical table to have breakfast and work from bed!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...