sabato 31 gennaio 2015

Arredo e Décor: la naturalezza del legno e lo spirito delicato del colore viola





  







Alcune idee di arredo che uniscono alla naturalezza del legno lo spirito delicato del colore viola negli accessori e nelle pareti.

Abbinamento sempre più affascinante il legno naturale e il colore viola in tutte le sue varianti, dal porpora al tono lavanda, attuale, trendy, delicato ma di carattere.

La combinazione dei neutri con tocchi di viola enfatizza e esalta tutti i colori naturali chiari, siano essi sui mobili che sulle pareti.


In questi esempi questo colore si sposa benissimo con i toni beige, corda, lino, naturali e rilassanti, che altro dire? Le immagini parlano da sole!

E avete notato l'uso delle varie sfumature alle pareti?

Perché il colore e la texture di una parete possono trasformare una stamberga in un palazzo e viceversa se sbagliati!

Il colore e la texture, incantevoli, decorativi, possono:

1° creare scenografie domestiche straordinarie,
2° risolvere brillantemente problemi
3° conferire pregio e personalità ad ambienti anonimi
4° mutare la luce e lo spazio
5° coniugare senso estetico e praticità senza ostentazioni né forzature

La texture materica è il segreto per ottenere ambienti ricchi di carattere, ricchi di incanto e magia: il segreto è ottenibile con materiali e pitture dosati ad arte!

La texture materica gioca con la luce e i materiali: ruvido, satinato, poroso, liscio, grezzo, a volte lucido (anche se non rientra tra i miei peferiti), a volte opaco; ci vuole un pò di abilità per creare un equilibrio tra superfici dure e morbide, ruvide e satinate, per ri-creare una piacevole sensazione di spazio domestico e familiare.







Vivere in un Bunker









Se hai sempre desiderato trascorrere la notte in un bunker di cemento, c'è una piccola casa di vacanza nei Paesi Bassi che è pronta per farti togliere questa curiosità!

Questo bunker di cemento apparteneva ad una parte delle difese di guerra olandesi durante la Seconda Guerra Mondiale, è stato inutilizzato da allora. Lo studio belga B-ILD lo ha trasformato in una casa di vacanza che può arrivare ad ospitare fino a quattro persone.

Tutto ha una duplice funzione, così i letti sopra si piegano per far sì che i letti sotto si trasformino in divani durante il giorno. E poi tavolo ribaltabile a parete, panche estraibili, ect.

Nell'angolo cottura un minuscolo lavello e una piastra svolgono la loro funzione.

Pochissime le modifiche agli interni, tutta la struttura è rimasta fedele alle sue origini (in tempo di guerra).

La mia conclusione è che, se pur spartano, molto spartano, è ragguardevole il risultato: caldo e accogliente, se si considera che un bunker o shelter è generalmente proprio il contrario di caldo e accogliente. Mi piace sempre vedere il riuso creativo di uno spazio che deve aver visto ben altre situazioni di vita!

Altre foto su Dezeen.




domenica 25 gennaio 2015

8 TRUCCHI ANTISTRESS





  







Come è consuetudine, durante il fine settimana si fa un bilancio consuntivo della settimana trascorsa e un bilancio preventivo della settimana in arrivo; ma è mai possibile? In pratica si analizza se si è fatto tutto ciò che si doveva fare (sembra un gioco di parole) e poi si programma tutto ciò che si dovrà fare: aiuto! Adesso basta: voglio trovare il modo per non stressarmi oltre...

Ecco un semplice elenco di 8 trucchi per non stressarsi né a casa né a lavoro (entourage permettendo).

1
Avere un rituale mattutino
Invece di controllare immediatamente le email e i social media, iniziare la giornata lentamente, con un rituale mattutino per impostare la giornata e raccogliere i vostri pensieri. Una grande cosa da aggiungere al vostro rituale è la scrittura. Prendere un caffè e sedersi a un tavolo per alcuni minuti. Oppure: meditare. Anche solo, si fa per dire, 10 minuti di meditazione al giorno hanno dimostrato di ridurre notevolmente i livelli di cortisolo e l'ansia, calmare il sistema nervoso.

2
Essere selettivi sule letture
Un modo semplice per ridurre o frenare lo stress di tutti i giorni è quello di limitare la quantità di informazioni che si consumano durante il giorno. Se siete spesso sopraffatti dal numero di articoli e link che dovete controllare, abituatevi ad essere un pò più selettivi su ciò che si legge. La quantità di informazioni che il cervello può elaborare è limitata, così invece di riempirlo di "calorie vuote"come articoli e notizie senza fine, junk tabloid, gossip, riempitelo con le cose che sono significative.

3
Semplificare la vostra lista di cose da fare
Se si lavora tutto il giorno è il momento di ripensare come si struttura la vostra giornata. Provate questo: fissate priorità chiare e limitate il numero di cose che mirate a realizzare entro la giornata, ma fate quei compiti! Iniziate la vostra giornata di lavoro elencando non più di 1-3 cose che dovete realizzare (i compiti più importanti). Quali compiti vi spingeranno in avanti verso i vostri obiettivi? Concentrarsi sul completamento degli impegni prioritari è la prima cosa da pensare al mattino, mentre la mente è ancora fresca e non ingombra di zavorre di idee. È sempre possibile affrontare le cose più piccole che richiedono meno potenza del cervello più tardi nel corso della giornata.

4
Organizzare il lavoro senza distrazioni
Una volta che hai capito le priorità bisogna davvero concentrarsi, senza distrazioni e senza passare di continuo avanti e indietro tra le altre cose. Attenzione: sembra che il Multi-tasking ci renda più produttivi, ma la ricerca ha dimostrato che in realtà rallenta e riduce la qualità della vostra energia sul lavoro. Quindi: chiudere tutte le schede, accendere il telefono in modalità silenzio e, se si lavora in un ufficio, mettere le cuffie (anche senza musica) per segnalare ad altre persone che si è occupati e non disponibili in questo momento. Se siete abituati al multitasking, la sola idea di concentrarvi su una sola attività può sembrarvi bizzarra e inapplicabile: concentrazione e esercizio e basta. Sessioni di lavoro per ogni singola operazione di 15-25 minuti e poi gradualmente anche di più. Considerare l'utilizzo di un timer per aiutarvi a concentrarvi e attenersi a pause regolari. Credo che esista una app chiamata Simple Timer che vi consente di riprogrammare il tempo.

5
Non controllare sempre i messaggi di posta elettronica
Le e mail sono letteralmente "ladre" del nostro prezioso tempo e un modo per evitare di fare ciò che è veramente importante, quindi è meglio limitare il numero di volte al giorno che avete a che fare con le email. Come primo passo, disattivare le notifiche che plop (ogni due secondi) arrivano sullo schermo per ridurre la tentazione di guardare subito le email in arrivo subito. O meglio (ve lo assicuro io): chiudere completamente il vostro programma di posta elettronica. Si può scegliere, durante il giorno, di processare le e-mail in un colpo solo. La chiave di svolta qui è quello di aprire solo una email alla volta e decidere che cosa fare con essa immediatamente. O eliminarla, o agire con una risposta (se si tratta di qualcosa di veloce) o flag it / stella it / ect. per la successiva elaborazione. Aggiungere tutti gli appuntamenti e le date che dovete ricordare al calendario immediatamente. In breve: selezionare subito e concentrarsi su cose più importanti.

6
Imparare qualcosa
Per me uno dei modi più gratificanti e divertenti per de-stressarmi durante la settimana è di imparare qualcosa di nuovo. Mi piace imparare e apprendere nuove abilità, funzioni, programmi, ect. La chiave per ricavare da tutto ciò un divertimento è di affrontarlo senza aspettative e senza essere troppo orientati ai risultati. Si sta scoprendo qualcosa di nuovo, per ampliare il nostro orizzonte e vedere se ci piace.

7
Fare qualcosa per puro divertimento
Nella cultura orientata agli obiettivi di oggi, è facile rimanere bloccati nel vortice di inseguire sempre qualcosa, fare, fare, fare. Come se tutto ciò che facciamo fosse solo un mezzo per un fine e ancora non la vita reale. Un passo fondamentale per vivere una semplice vita più intenzionale è fare il punto per godere hic et nunc (del qui e ora). Anche nei giorni feriali regolari. Fare qualcosa ogni giorno che piace, non perché aiuta a raggiungere gli obiettivi, ma solo perché è divertente. Incontrarsi con gli amici, andare a vedere un film, o anche solo cucinare un buon pasto e avere un pò di tempo per leggere un libro per 20 minuti.

8
Ripensa il tuo approccio ai social media
Sì, i social media ci tengono collegati, ma possono anche essere una grande fonte di stress, di pressione sociale, di invidia. Prendetevi un momento per valutare come l'uso dei social media vi fanno sentire. Se i negativi superano i positivi, considerare una pausa, anche solo per un paio di settimane. E se non si utilizza per il lavoro, non c'è davvero alcun bisogno di avere un avamposto su ogni singolo canale, solo perché...





Bar Stools




Simpatici, pratici, versatili, duttili, divertenti, gli sgabelli da bar (ma quanto è orribile la traduzione!) sono una soluzione da rivalutare come elementi di arredo e qui ci sono anche diversi tutorial per riutilizzare eventuali vecchie versioni che avete in casa. Sono elementi che davvero non dovrebbero essere buttati, occupano poco spazio e possono essere rinnovati con creatività e successo.


www.thediyvillage.com

bakecreatelove.com

redhenhome

thisandthatfromtami

redhenhome

artsyvava.blog
















la Cucina si sposta su Ruote















La praticità dei mobili su ruote? Pensate alla classica sedia da ufficio: chi non ama scivolare sulle sue ruote, stando comodamente seduto? E che dire dell’intramontabile carrello da cucina, sempre pronto a servire i nostri ospiti ovunque siano? Inutile negarlo, le ruote sono una gran comodità. 

E allora perché non concederci fino in fondo questo piccolo, semplice, facile lusso e far muovere, al nostro posto, tavoli, sedie, basi della cucina e non soltanto i classici carrelli! Un valore aggiunto perché, se siete stanchi dell'aspetto della vostra cucina, si può cambiare, spostare, alternare le cose intorno.

Questi esempi adorabili su ruote rendono più facile l'arredo della cucina, persino per gli elementi che contengono gli impianti. Mescolando poi vecchio e nuovo, si può ottenere un look vintage ma con un aspetto fresco attraverso l'uso di colori pastelli.

Non limitatevi a pensare ai soliti mobili: guardate la nostra selezione e scoprirete che oggi persino quelli più inaspettati (ad esempio una lampada) sono dotati di ruote. Così potete metterli dove vi pare, spostarli all’occorrenza con un gesto e, perché no, trasformare l’arredo della vostra casa ogni giorno. Avete paura che sotto le ruote si nasconda una “scivolata”? Non preoccupatevi. Se volete essere sicuri che i vostri arredi si muovano solo quando lo decidete voi, basta scegliere le ruote con il freno. Voi amanti del parquet senza graffi, invece, puntate tutto sulle ruote gommate: sono silenziose e delicate, per buona pace del vostro pavimento.

Le ruote sui mobili della cucina sono una comodità assoluta. Spostare facilmente i mobili, almeno alcuni, della cucina, grazie a delle ruote è fondamentale per esigenze di spazio e pulizia. E se i mobili di casa non hanno già questo requisito, lo si può creare: applicare 4 ruote ad un mobile di casa è un esercizio davvero semplice!

Scegli le ruote giuste in base a:
1- Design e allo stile di casa
2- Dimensioni della ruota (diametro e altezza totale della ruota)
3- Portata del peso del mobile
4- Tipologia del meccanismo: a piastra girevole , piastra fissa, con o senza freno o con perno.


















Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...