domenica 21 ottobre 2012

Riflessioni
















  


La creatività non è quello che generalmente la gente crede. Non è solo immaginazione, fantasia o estro. È anche metodo, volontà, ostinato rigore, come diceva Leonardo da Vinci.

Quando guardo le statistiche delle pagine maggiormente visitate sul mio blog non mi sorprendo: tutte le pagine più visitate rimandano a post relativi al new rural, new country, diy = fai da te, case naturali, provenzali, scandinave, shabby chic, fatte in pietra, o arredate in legno dall'aspetto vissuto, in ferro battuto spesso riciclato; l'aspetto materico delle superfici e degli arredi lascia intendere la ricerca da parte delle persone di un respiro spirituale straordinario nel décor.

Oggi, in un tempo reale fatto spesso di delusioni sopraggiunte alle speranze, vorremmo condurre l’esistenza in un mondo la cui architettura e arredamento d'interni siano armoniosi, vivibili e ovviamente ecosostenibili, con schemi differenti da quelli fin'ora codificati e pianificati, somministrateci come valori esistenziali imprescindibili. 

Bisogna decidersi a ragionare sul presente alienante e mutare esistenzialmente ciò che il mito del progresso assoluto ha creato. 

Dopo l’ubriacatura consumistica e l’amara denuncia di fallimento e disordine, la mancanza di una architettura a misura d'uomo, questi luoghi mentali, questi intorni spaziali, questo décor, ci impone di rivedere tutto:

prendere le redini della propria vita, ... ???
trovare soluzioni facili a problemi complessi, ... ???
risvegliare e mettere a frutto le risorse nascoste che ciascuno ha dentro di sé
saper coniugare intelligentemente routine (comportamenti collaudati ripetitivi) e creatività (soluzioni nuove, mai prima tentate).

La fiducia nel progresso continuo e nelle risorse infinite sta esaurendosi e la crisi globale che affiora, ci obbliga a cercare una soluzione alla nostra condizione fisiologica e antropologica, prima che arrivi la depressione!

Non stupisce che un processo di crescita accelerata come quello che abbiamo vissuto, debba prima o poi scontrarsi con i limiti biofisici del pianeta.

Questa crisi coinvolge l'intero sistema ecologico-umano considerato nella sua interezza (Human Ecological System, HES, Raskin, 2008). Questo comprende, oltre alla dimensione economica, almeno altre tre dimensioni: quella biofisica, relativa cioè alle interazioni con l'ambiente naturale, quella sociale (di qui le relazioni economiche sono solo una parte) e infine una dimensione culturale (rappresentazioni, valori). In altre parole per crisi sistemica si deve intendere una sorta di crisi di civiltà, la cui evoluzione può portare al collasso, ossia alla perdita di complessità, in tempi più o meno lunghi, di un certo tipo di organizzazione sociale, e la sua sostituzione con qualcos'altro (Tainter, 1988).








  




sabato 20 ottobre 2012

Una piccola cucina - A small kitchen


  


















Living a small kitchen

Come è possibile arredare una cucina di piccole dimensioni? Spazi di piccole dimensioni possono stimolare, a volte anche di più rispetto ad una stanza di proporzioni generose. Tanto gli ingredienti della cucina perfetta sono: stile, tradizione e funzionalità.

In una cucina dagli spazi limitati non è possibile convogliare più funzionalità, ad esempio la lavatrice e tutti gli accessori ed elettrodomestici per cucinare.
Quindi attenzione alla funzione primaria, avendo cura di avere gli apparecchi essenziali e gli spazi di lavoro di cui si ha bisogno. Potreste essere in grado di salvare un pò di spazio utilizzando elettrodomestici di nuova generazione realizzati in scala ridotta, compreso il frigorifero, il forno a microonde e un piano cottura a due fuochi. La funzioni sono tutte lì, senza occupare tutta la metratura della cucina!

Per quanto riguarda lo stile, guardate gli esempi sopra, classici o moderni, realizzate uno schema semplice e preferibilmente monocromatico.

In una grande cucina è più facile nascondere i difetti o gli stili divergenti; in un spazio piccolo tutto ciò va studiato più dettagliatamente, compreso il mix di materiali di superfici, come legno e metalli.

Verificare lo stesso colore e lo stesso stile per gli infissi e per i mobili, può contribuire a unificare l'aspetto dell'ambiente.




sabato 13 ottobre 2012

40 idee in Bianco e Nero

Bianco Nero per la tavola delle feste
Bianco Nero per la consolle settecentesca
Bianco Nero per il contrasto tra lumi e parete
Bianco Nero per l'angolo proposto da Ikea
Bianco Nero per l'angolo proposto da Ikea
Bianco Nero per lo splendido contrasto tra pareti e elementi di arredo
Bianco Nero per il set
Bianco Nero per il living quasi minimalista
Bianco Nero per sognare
Bianco Nero per la poltrona in pelle
Bianco Nero per Chanel
Bianco Nero per distinguere boiserie e parete
Bianco Nero per tutti i suppellettili
Bianco Nero per il portone di ingresso
Bianco Nero per soggiorno e sala pranzo
Bianco Nero per l'ingresso rustico
Bianco Nero per pareti calligrafiche
Bianco Nero per una splendida veranda
Bianco Nero per la Fiat 500
Bianco Nero per la parete a righe
Bianco Nero per verande molto fashion
Bianco Nero per il soggiorno
Bianco Nero per il pensile della cucina
Bianco Nero per piano e basi della cucina
Bianco Nero per la housse della poltrona
Bianco Nero per uno stile industrial vintage
Bianco Nero per la camera da letto
Bianco Nero ben definito per le pareti
Bianco Nero per pareti e imposte
Bianco Nero per il contrasto tra pareti e libreria
  Bianco Nero per le sdraio relax
Bianco Nero per un minispazio
Bianco Nero per tende e pavimento
Bianco Nero tra cornice e riproduzione nel quadro
Bianco Nero in sala da pranzo
Bianco Nero anche in versione classica
Bianco Nero ma in stile cottage
Bianco Nero: basta poco!
Bianco Nero ludico
Bianco Nero per i vassoi rivalutati
Bianco Nero per una cucina stupenda
Bianco Nero per nappa e tenda
Bianco Nero per imporre il caminetto
Bianco Nero per rievocare un pezzo antico

Stili differenti e apparentemente distanti ma tutti con un unico comune denominatore: l'uso del BIANCO e del NERO. La ricerca di un binomio cromatico vincente: elementi di arredo, elementi décor, rivestimenti, accessori, luci, unici ed esteticamente pregiati per dare vita ad un nuovo classico e moderno. 

Un binomio cromatico che, in arredamento, è certo segno di distinzione ed esclusività.

E via quindi con un incantevole Black & White in cucina come in bagno, nel living come nella hall, in camera da letto, come nello spogliatoio: ogni angolo può essere conquistato da questa scelta cromatica. E l'arredamente, gli ambienti, l'atmosfera ne guadagneranno in charme e glamour!





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...